Digital Security: le principali differenze tra microspie audio e video

10 Ott , 2018 Digital Security

Digital Security: le principali differenze tra microspie audio e video

La distinzione tra microspie audio e video, oggetto di bonifica ambientale da parte della nostra divisione Digital Security.


Microspie: ecco come vengono utilizzate.

Gli esperti di Digital Security della nostra agenzia investigativa compiono accurate investigazioni per confermare e dimostrare la sussistenza di intercettazioni ambientali ed elettroniche. In particolare, quando un Cliente sospetta di subire operazioni di spionaggio industriale, potrebbe essere necessario mettere in atto una mirata bonifica ambientale da microspie.

Gli apparecchi di spionaggio più utilizzati sono generalmente le microspie audio e le microspie video.

Vediamo di seguito quali sono le principali caratteristiche di questi strumenti.

Per approfondire lo svolgimento di una bonifica ambientale da microspie, leggi il seguente articolo: “Digital Security: come si svolge una bonifica da microspie“.

Microspie audio: caratteristiche principali.

Le microspie audio possono essere di due particolari tipologie. Ecco quali:

  • microspie audio ad onde radio: sono composte da un microfono (per intercettare le conversazioni), da un trasmettitore di onde radio e da un ricevitore. Le più professionali contengono al loro interno un oscillatore al cristallo utilizzato come stabilizzatore al fine di trasmettere le conversazioni  in maniera più chiara e nitida;
  • microspie audio GSM/UMTS: si configurano come una piccola scatola e contengono al loro interno una SIM. A differenza dalle microspie ad onde radio, queste particolari apparecchiature sono a distanza di trasmissione illimitata, in quanto per inviare le conversazioni si appoggiano ai ripetitori di telefonia mobile.

Le microspie, chiamate anche cimici, presentano dimensioni veramente esigue e sono occultabili ovunque. Risulta dunque estremamente difficile individuarle ad occhio nudo e senza l’utilizzo di professionali rilevatori di microspie, come quelli utilizzati dagli esperti della nostra agenzia investigativa.

Durante le operazioni di spionaggio industriale a lungo termine si utilizzano microspie audio alimentate a corrente elettrica oppure cimici ad attivazione vocale, le quali riducono il consumo della batteria attivando la funzione stand by quando non rilevano alcuna voce.

Microspie video: ecco come funzionano.

Questi particolari apparecchi di spionaggio consentono di registrare e/o tramettere le immagini dell’ambiente in cui vengono installate. Anche le microspie video possono trasmettere le immagini mediante la rete GSM/UMTS o tramite onde radio.

digital security e microspie audio e video differenze

Quest’ultima tecnologia viene però raramente utilizzata nelle operazioni di spionaggio, in quanto facilmente rintracciabile dai rilevatori di microspie anche non professionali.

Ecco perché:

  • il segnale video trasmette delle informazioni molto più complesse rispetto al segnale audio: la banda radio occupata dalla trasmissione delle immagini è estremamente ampia
  • per trasmettere delle immagini nitide, le microspie video devono emettere un segnale di notevole potenza.

Come le microspie audio, anche le microspie video presentano dimensioni estremamente ridotte e possono essere occultate con molta facilità. Le barriere non costituiscono un ostacolo, in quanto le lenti delle microcamere hanno un diametro di pochi millimetri e consentono di riprendere anche attraverso fessure e minuscoli fori.

Microspie audio e video: come trovarle?

Come già anticipato, è quasi impossibile individuare una cimice spia ad occhio nudo, specie se installata in un ambiente ampio come l’edificio di un’azienda, nel quale non è rara la presenza di controsoffitti, scatole di derivazione ed altri luoghi di difficile ispezione.

Inoltre le microspie audio e video vengono spesso vendute già occultate in oggetti di uso comune: chiavette USB, penne, spine elettriche… Qualunque elemento presente in una stanza o in un ufficio può contenere al suo interno una microspia.

Quando si sospetta di subire delle intercettazioni e si vogliono proteggere le informazioni della propria azienda è dunque necessario ricorrere ad una meticolosa bonifica ambientale da microspie. Grazie al sapiente utilizzo di termo-camere ed altri strumenti di rilevazione professionali, gli esperti della nostra divisione Digital Security possono rilevare la presenza di qualsiasi tipologia di microspia e localizzare anche le cimici più nascoste.

Conclusioni.

Se dopo aver approfondito il funzionamento delle microspie audio e video hai bisogno di maggiori informazioni sulle bonifiche ambientali ed elettroniche della nostra agenzia investigativa, contattaci pure al numero verde 800 400 480 o invia una richiesta compilando il modulo di contatto. Saremo lieti di fornirti un’approfondita consulenza gratuita, volta all’individuazione delle indagini più adatte al problema della tua azienda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *