Digital security: cosa sono (e come funzionano) le microspie ad onde convogliate

30 Ott , 2018 Digital Security

Digital security: cosa sono (e come funzionano) le microspie ad onde convogliate

Le microspie ad onde convogliate vengono spesso utilizzate durante le intercettazioni ambientali. Ecco come funzionano e perché per rilevarle sono necessarie accurate operazioni di Digital Security.


Microspie ad onde convogliate: cosa sono?

Tra i servizi di Digital Security della nostra agenzia investigativa, a tutela della privacy delle aziende, vi è la bonifica ambientale da microspie, volta al rilevamento di qualsiasi tipo di cimice nonché di altri strumenti di spionaggio (per esempio microfoni direzionali laser e rilevatori GPS).

Le investigazioni condotte dai nostri esperti mirano dunque all’individuazione e, su richiesta del Cliente, alla rimozione di questi particolari apparecchi, spesso utilizzati dalle aziende concorrenti per svolgere intercettazioni ambientali.

Vuoi conoscere nei dettagli lo svolgimento di una bonifica ambientale da microspie della nostra agenzia investigativa? Leggi il seguente approfondimento: “Digital Security: come si svolge una bonifica da microspie“.

Le microspie ad onde convogliate sono delle particolari cimici spia che utilizzano la rete elettrica per la trasmissione di informazioni. Ecco di seguito da cosa sono composte:

  • uno o più microfoni per captare voci e rumori
  • demodulatore, collegato alla rete elettrica
  • ricevitore, collegato alla stessa rete elettrica

Il funzionamento delle microspie ad onde convogliate.

Questi peculiari strumenti di spionaggio sfruttano la tecnologia powerline (in italiano “trasmissione a onde convogliate”), che prevede la modulazione di un’onda portante per trasmettere informazioni attraverso la rete elettrica.

Nello specifico, i microfoni delle microspie ad onde convogliate captano suoni, voci e rumori e le trasmettono attraverso la frequenza subcarrier sfruttando la rete elettrica. Il demodulatore, collegato a cavi di rete a 220V, trasmette le informazioni al ricevitore, collegato – mediante dei morsetti – in qualsiasi punto della stessa rete.

Solitamente il ricevitore presenta un ingresso per le cuffie e uno per collegare un eventuale registratore. In questo modo chi utilizza la microspia ad onde convogliate può ascoltare con chiarezza le conversazioni ed all’occorrenza registrarle per riascoltarle in qualunque momento.

Peculiarità delle microspie ad onde convogliate.

Le cimici spia ad onde convogliate operano su basse frequenze: ciò rende molto difficile la loro individuazione, a meno che non vengano utilizzati rilevatori per microspie altamente professionali (come quelli impiegati dagli esperti della nostra agenzia investigativa).

Agli strumenti di rilevazione di microspie utilizzati dai nostri esperti abbiamo dedicato un intero articolo: “Digital Security: come funzionano e cosa sono i rilevatori di microspie“.

Un’altra particolarità di questi apparecchi è la possibilità di codificare digitalmente le informazioni: la codifica protegge la trasmissione dei dati da eventuali tentativi di intercettazione. Soltanto chi possiede il ricevitore adatto può decriptare le informazioni ed ascoltarle – nonché registrarle – in chiaro.

Il sistema di codificazione su cui si basano le microspie ad onde convogliate a codifica digitale è la modulazione delta adattiva (ADM, dall’inglese Adaptive Delta Modulation).

Dove vengono installate queste particolari microspie?

Le microspie ad onde convogliate possono essere occultate in qualsiasi zona si trovi un cavo elettrico: i luoghi più comuni sono le scatole di derivazione, le lampade (sia da tavolo che da sospensione), le ciabatte elettriche.

dove si possono nascondere le microspie ad onde convogliate: digital security

Le dimensioni di questi strumenti sono veramente esigue. È dunque molto semplice installarle nei locali di un’azienda, in quanto difficilmente qualcuno può accorgersi della loro presenza.

Mediante l’utilizzo delle microspie ad onde convogliate e di altri apparecchi di spionaggio, chiunque potrebbe carpire importanti informazioni aziendali senza essere visto.

Come difendersi dalle microspie ad onde convogliate.

Se temi di essere spiato, o se la tua azienda ha subìto un’importante fuga di informazioni, è possibile che all’interno dell’edificio siano state occultate delle cimici spia.

Proteggi la tua privacy ed il know how della tua impresa: richiedi subito il nostro servizio di bonifica ambientale da microspie. I nostri esperti, mediante gli strumenti più innovativi, sono in grado di rilevare qualsiasi dispositivo di spionaggio (dalle microspie ad onde convogliate alle microcamere, dai microfoni direzionali laser ai rilevatori GPS) e di individuarne l’esatta ubicazione.

Qualora lo richiedessi, è possibile – successivamente alle operazioni di bonifica – applicare appositi sigilli di sicurezza su scatole di derivazione, controsoffitti ed altri luoghi che potrebbero essere manomessi allo scopo di occultarvi microspie, per prevenire successive operazioni di spionaggio industriale.

Contattaci subito al numero verde 800 400 480 o invia una richiesta utilizzando il modulo di contatto. Saremo lieti di offrirti una consulenza preliminare completamente gratuita ed un piano di bonifica ambientale da microspie su misura per la tua azienda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *