Intercettazioni ambientali: come funzionano e quali sono le apparecchiature più utilizzate

30 Nov , 2018 Digital Security

Intercettazioni ambientali: come funzionano e quali sono le apparecchiature più utilizzate

Come funzionano le intercettazioni ambientali e quali sono le principali apparecchiature utilizzate durante queste operazioni.


Intercettazioni ambientali: come funzionano

La nostra agenzia investigativa offre accurate investigazioni a contrasto delle intercettazioni ambientali. Tali indagini si configurano nella bonifica ambientale da microspie ed altre apparecchiature di spionaggio.

Solitamente sono le aziende sleali a mettere in atto le intercettazioni ambientali, con lo scopo di carpire importanti informazioni trapelate all’interno dei locali delle aziende concorrenti.

In questo caso le intercettazioni divengono delle vere e proprie operazioni di spionaggio industriale, le quali possono danneggiare enormemente le aziende.

Ma, nello specifico, come funzionano le intercettazioni ambientali?

Ebbene, l’autore dell’intercettazione – o chi per lui – installa delle particolari apparecchiature in grado di trasmettere e/o registrare conversazioni e video dell’ambiente circostante. Alcuni strumenti possono perfino inviare la posizione in cui si trovano: sono infatti i più utilizzati per le intercettazioni ambientali nelle auto.

L’obiettivo di tali operazioni è dunque quello di ottenere informazioni all’insaputa delle persone che le forniscono.

Intercettazioni ambientali: le apparecchiature più utilizzate.

Le apparecchiature utilizzate per mettere in atto le intercettazioni ambientali sono molteplici.

Eccole di seguito elencate:

Ad esclusione del microfono direzionale laser (strumento utilizzato per captare le conversazioni a distanza), tutte le altre apparecchiature devono essere occultate nell’ambiente oggetto di intercettazione.

Le cimici spia, i microregistratori ed i rilevatori GPS presentano dunque dimensioni ridotte e sono di colore scuro, perlopiù nero. Inoltre vengono spesso venduti già occultati in oggetti di uso comune (per esempio penne, lampade da tavolo e ciabatte elettriche).

Ma perché la nostra agenzia investigativa opera a contrasto delle intercettazioni ambientali? Cosa dice la normativa italiana a riguardo?

Intercettazioni ambientali: normativa italiana a riguardo.

intercettazioni ambientali normativa

Secondo l’articolo 266 del Codice di procedura penale, le intercettazioni ambientali sono consentite esclusivamente nei procedimenti relativi ad attività criminose. Tali intercettazioni vengono richieste dal Pubblico Ministero ed autorizzate da un giudice. Solo la Polizia, dunque, può metterle in atto, e sempre previa concessione del giudice.

Alla luce di questo, chiunque compia queste operazioni senza l’autorizzazione giudiziaria è punibile penalmente (in seguito alla querela del danneggiato).

Attenzione però: qui parliamo di intercettazioni. La registrazione, sia audio che video, di una conversazione in compresenza sia di chi registra che di chi fornisce le informazioni non costituisce invece reato. Non è dunque prevista una pena per chi compie queste azioni.

Infrange la legge chi installa apparecchiature per le intercettazioni all’insaputa del soggetto spiato e le utilizza in propria assenza.

Qualora il danneggiato denunci il fatto, all’autore spetta la reclusione da 6 mesi a 4 anni secondo gli articoli 615 bis e 617 bis del Codice Penale.

Intercettazioni ambientali in casa: cosa dice la legge a riguardo?

Queste operazioni sono illecite anche se compiute in ambienti domestici. Per esempio, un marito che sospetta la moglie di tradimento non può occultare una microspia in casa ed allontanarsi.

Può invece utilizzarla per registrare o filmare le conversazioni se anch’egli è presente in casa.

Le intercettazioni ambientali private sono dunque condannabili.

Conclusioni.

Non è raro che le aziende subiscano intercettazioni ambientali da parte delle imprese concorrenti. A prova di quest’affermazione vi sono le numerose aziende Clienti che ci contattano per operazioni di bonifica ambientale da microspie.

Se hai il sospetto che nella tua azienda siano stati occultati degli apparecchi di spionaggio, o se ne hai individuato uno o più di uno, non esitare: contattaci subito. Puoi chiamare il numero verde 800 400 480 oppure compilare il modulo di contatto presente nel nostro sito.

Provvederemo a fornirti una consulenza preliminare gratuita ed un servizio di investigazioni completamente su misura per la tua azienda.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *