Investigazioni Aziendali: Il segreto industriale e la reverse engineering

2 Ott , 2018 Investigazioni Aziendali

Investigazioni Aziendali: Il segreto industriale e la reverse engineering

Il segreto industriale può essere intaccato, legalmente, dalla reverse engineering oppure un’impresa può ricorrere alle investigazioni aziendali per difendere il proprio know how?


Investigazioni aziendali, violazione di segreto industriale e reverse engineering.

Le investigazioni aziendali di controspionaggio industriale svolte dagli esperti della nostra agenzia investigativa possono essere richieste anche in seguito alla violazione del segreto industriale di prodotti ed informazioni aziendali.

In questo articolo esamineremo il segreto industriale in correlazione alla reverse engineering. Chiariremo dunque se sia possibile denunciare il processo di ingegneria inversa compiuto su un prodotto protetto da segreto industriale e procedere con le adeguate investigazioni volte alla dimostrazione dell’illecito.

Se vuoi approfondire maggiormente la violazione di segreto industriale e le investigazioni aziendali svolte per contrastare questo reato, leggi l’articolo: “Investigazioni Aziendali: Il controspionaggio industriale come strumento di difesa“.

Segreto industriale: la tutela del know how aziendale.

Secondo l’articolo 98 del Codice della Proprietà Industriale (CPI), perché il know how di un’azienda possa essere ritenuto protetto da segreto industriale è necessaria la sussistenza di alcuni presupposti. Eccoli di seguito nei dettagli.

  • Il titolare delle informazioni aziendali deve provvedere a mantenerle segrete. Il know how aziendale protetto da segreto industriale non deve essere noto ad altri esperti del settore – tantomeno se concorrenti – né essere facilmente accessibile.
  • Il know how deve essere protetto da sistemi di sicurezza adeguati a mantenere la sua segretezza. È necessario che l’esistenza di tale protezione (che può essere sia fisica, come una cassaforte, che virtuale, come una password) possa essere provata e documentata.
  • Le informazioni segrete devono possedere valenza economica per l’azienda.

In particolare, i sistemi di sicurezza non devono essere limitati a proteggere il know how dalla concorrenza, ma anche da altre figure sia esterne che interne all’azienda. Clienti, fornitori, dipendenti: nessuno di loro deve poter accedere alle informazioni segrete.

E se le informazioni protette da segreto industriale subiscono un processo di reverse engineering?

investigazioni aziendali sulla violazione di segreto industriale con reverse engineering

La reverse engineering, in italiano ingegneria inversa, consiste nello studio approfondito di un prodotto (sia un oggetto che uno strumento informatico) già messo in commercio, allo scopo di generarne un secondo avente un funzionamento simile. Tale processo è legale se condotto su prodotti già lanciati sul mercato (dunque sui quali non vige più il segreto industriale) e non tutelati da brevetto.

Dunque, nel caso in cui un prodotto della tua azienda protetto da segreto industriale subisca il processo di reverse engineering, dovresti seriamente allarmarti. È probabile che il sistema di sicurezza che lo proteggeva sia stato violato, o, meglio, abbia subìto un’operazione di spionaggio industriale.

Come comportarsi in questo caso?

Investigazioni aziendali sulla reverse engineering illecita.

Per comprovare che il know how della tua azienda sia stato violato e abbia subìto il processo di reverse engineering da parte di un’impresa concorrente è necessario ricorrere ad accurate investigazioni aziendali di controspionaggio industriale.

In particolare, grazie alle più innovative tecnologie, i nostri esperti possono identificare l’autore del reato nonché raccogliere tutte le prove necessarie a dimostrare la violazione di segreto industriale.

Ogni indagine di controspionaggio viene condotta stilando un piano iniziale a seconda del problema di ogni singola azienda cliente. Ecco qualche esempio delle investigazioni che possono essere condotte in caso di violazione di segreto industriale:

  • verifica dell’integrità di dipendenti, soci e collaboratori
  • penetration test sul sistema informatico aziendale
  • indagini forensi
  • bonifica ambientale da microspie ed altri strumenti di spionaggio

Le prove raccolte da parte dei nostri esperti possono essere utilizzate in ambito giuridico in vista di un eventuale processo.

La violazione del segreto industriale è infatti un vero e proprio reato punibile con la reclusione o con il risarcimento. Per conoscere la normativa che in Italia condanna quest’atto illecito leggi l’articolo: “Investigazioni Aziendali: la legge italiana sulla violazione di segreto industriale“.

Conclusioni.

Lo spionaggio commerciale, che si configura nella violazione del segreto industriale anche tramite reverse engineering compiuta illecitamente, è una delle piaghe più dannose per le aziende. Tale violazione può ledere sia le finanze (con la perdita del guadagno che avrebbero potuto fruttare i prodotti segreti una volta messi in commercio) che l’immagine di un’impresa.

Se il know how della tua azienda ha subìto una violazione, contattaci subito. Riceverai una consulenza preliminare gratuita volta all’individuazione dei fini giuridici del nostro intervento nonché un’offerta trasparente – e assolutamente non vincolante – basata sul piano investigativo del tuo particolare caso.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *